* HOME *

Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2020 (Vendémiaire - Tournesol)

L'universo dei fenomeni forteani

Pur essendo famoso a livello mondiale, la maggior parte delle persone ignora chi fosse Charles Hoy Fort. Per la biografia, le opere e le concezioni di questo grande personaggio che ha lasciato un'importante eredità valida ancor oggi, rimando a quanto si trova in Wikipedia alla voce Charles Hoy Fort.
Per i lettori più pigri riassumo modo paurosamente sintetico. Charles Hoy Fort è stato un signore di New York che ha avuto la fortuna di usufruire di una modesta rendita che gli ha consentito di dedicarsi a tempo pieno al suo principale interesse: raccogliere notizie anomale, bizzarre, al limite dell'incredibile in appunti che poi raccoglieva in scatole da scarpe.
Quando si rese conto che questi appunti erano veramente tanti, incredibilmente tanti, decise di condensarli in libri. Quattro libri per la precisione: "Book of the Damned", "New Lands", ""Lo!" e "Wild Talents". Di questi il solo tradotto in italiano attualmente mi risulta essere il primo, "Il libro dei dannati".
Dove prendeva questi fatti? Quali erano le sue fonti? Assiduo frequentatore delle biblioteche, Fort prendeva i suo fatti principalmente da riviste scientifiche e secondariamente da altri giornali. Suddivideva così il fatto vero e proprio dalla spiegazione "scientifica", commentando quest'ultima in modo decisamente ironico. E' decisamente divertente da leggere, un po' inquietante nelle ipotesi, nelle sensazioni che aveva, ma alla fine sostanzialmente abbastanza neutro:

"Io offro i dati. Voi fate come vi pare."

(10/10/2020) Eredità forteana e letteratura per ragazzi: Vermeer e il codice segreto
(19/09/2020) "... né porcherie né acque rie ..." - le pietre di fulmine di Giuseppe Bellucci
(21/08/2020) Gli extraterrestri in Svizzera: le foto di Meier
(04/07/2020) Prima di Fort: "Il libro dei Miracoli"
(25/05/2020) Introduzione: Charles Fort un personaggio scomodo


* HOME *