* HOME * * LIBRI *

Esistono due possibilità: o siamo soli nell'universo o non lo siamo.
Entrambe sono ugualmente terrificanti.
(Arthur C.Clarke)

Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2021 (Nivôse - Grès)

Storia della S.H.A.D.O. (UFO): la fantascienza televisiva del 1970

Il telefilm

Si chiamavano telefilm: il termine "serie televisive" è arrivato in seguito. Ma noi stiamo parlando del 1969/70 e l'uomo era appena andato sulla luna, le aspettative dei telespettatori erano enormi e per gli sceneggiatori già da un po' si stava dischiudendo una vera e propria miniera di spunti sul versante fantascientifico.
L'unica cosa a non essere molto grande era il budget per i prodotti televisivi: e qui entrano in ballo Gerry e Sylvia Anderson che negli anni precedenti avevano prodotto telefilm fantascientifici a costi modesti come ad esempio "Thunderbirds", un telefilm per ragazzi fatto con la tecnica Supermarionation, ovvero marionette animate elettromeccanicamente.
Gli effetti speciali all'epoca erano quello che erano, e quando arriva "UFO" i coniugi Anderson sono perfetti perchè avendo già lavorato con i modellini avevano l'esperienza giusta. Ovviamente vederlo per la prima volta ora, nel 2021, fa sorridere e non solo per gli effetti speciali, ma anche per i costumi, le divise, i computer, le auto. Questo non è un telefilm che si può vedere: si può solo rivedere. Per chi l'ha visto da giovane rivederlo procura una certa emozione, un déjà-vù della paura, o quantomeno dell'inquietudine provata all'epoca; il tutto nel fascino di quella tecnologia che sembrava arrivare da lì a poco, e che si è trasformata ormai in archeologia tecnologica.
La trama è piuttosto essenziale, quasi banale: i sempre più frequenti avvistamenti UFO avevano cominciato ad impensierire i principali governi mondiali, che ad un certo punto hanno creato un'organizzazione internazionale di difesa, la S.H.A.D.O. (Supreme Headquarters Alien Defence Organisation) per difendere la terra dagli UFO. Che per nostra fortuna venivano puntualmente sconfitti in ogni puntata.

Faccio un piccolo spoiler. Piccolo perché è appena nel giro di poche puntate che scopriamo che:
1) Gli UFO sono astronavi di extraterrestri che vengono frequentemente sulla terra
2) Questi extratterestri ci sono ostili e vengono dal sistema di Alpha Centauri
3) Sono umani come noi: quando rinvengono il primo cadavere si scopre che il colorito verde è dovuto a un liquido in cui sono immersi per sopportare le velocità con cui viaggiano e gli occhi inquietanti sono dovuti alle lenti a conttatto bianche
4) Lo scopo per cui vengono sulla terra è rapire esseri umani che usano come pezzi di ricambio (fegato, reni, cuore, ...) per poter sopravvivere

La struttura della S.H.A.D.O. è articolata: la base principale è in Inghilterra, è nascosta sotto a degli edifici di copertura rappresentati da degli studi televisivi, poi c'è una base lunare da cui si và avanti indietro con una semplicità che neanche il 13 che va da Mizzole a Verona se la sogna. Inoltre ci sono gli SkyDiver, sottomarini nucleari che girano per tutti i mari della terra e che possono lanciare degli aerei a reazione che possono intercettare gli UFO, e infine un satellite completamente automatico che rileva gli arrivi delle astronavi nemiche.
Onestamente come trama e come struttura non è particolarmente fantasiosa e originale. A questo telefim, solo cinque anni dopo, farà seguito "Spazio 1999", fatto dal solo Gerry Anderson che nel frattempo aveva divorziato dalla moglie. "Spazio 1999" è tutta un'altra storia: la base lunare Alpha che sta sulla luna è il centro delle vicende, dopo che la Luna si è staccata dalla sua orbita ed è partita per lo spazio a causa di un incidente dovuto all'esplosione di scorie nucleari che stavano stoccando nel lato nascosto del nostro satellite.
Sulle assurdità scientifiche del telefilm rimando a Wikipedia, ma dal punto di vista narrativo l'idea è stata veramente brillante: in ogni puntata gli sceneggiatori hanno potuto scatenare la fantasia in mille situazioni e avventure.

Il libro

Il libro in questione invece è veramente orginale. Ci si potrebbe aspettare, o perlomeno io mi aspettavo, di trovare la storia dell'idea e della produzione, le schede di attori, regista e altro personale, ma soprattutto i backstage, gli aneddoti, le foto durante le riprese.
Niente di tutto questo! L'idea di base di Tambellini, da vero fan, è stata di considerare la S.H.A.D.O. come assolutamente vera. Un po' come i fan di Sherlock Holmes: per loro il famoso investigatore è sempre esistito e Conan Doyle è stato solo uno che ha avuto la fortuna di trovarsi tra le mani i resoconoti originale delle indagini.
Ecco quindi che il libro apre con una storia sintetica dell'ufologia dalla sua nascita ufficiale nel 1947 col caso del pilota Kenneth Arnold. La storia è sintetica ma completa, i casi più famosi ci sono tutti: la battaglia di Los Angeles, l'incidente di Thomas Mantell, l'incidente di Roswell. Ma soprattutto, ai fini della trama ... opss ... volevo dire ai fini della creazione della S.H.A.D.O., vengono ricordati tutti i principali casi di abduction, di rapimento alieno: Barney e Betty Hill, Charles Hickson e Calvin Parker, Travis Walton, Antonio Villas Boas e Pier Fortunato Zanfretta.
In parallelo viene riportata anche una piccola storia dell'astronautica, con tutte le missioni Apollo. E per fare da trait d'union tra i due blocchi si parla anche del famosissimo Progetto Blue Book, lo studio dell'areonautica statunitense volto a verificare una volta per tutte la fondatezza degli avvistamenti, e quindi la fondatezza dell'esistenza degli UFO. Ad un certo punto nella lettura del libro si scivola dalla storia che troviamo nei libri ufficiali, nelle enciclopedie, alla storia del telefilm, quasi senza accorgersene.
Insomma dopo una premessa ufologica e astronautica simile, dal dopoguerra agli anni '70, non ci si stupisce se l'ONU ad un certo punto decide di creare una forza internazionale di difesa della terra dagli attacchi UFO. Quasi non si distinguono nella lettura i generali veri dai generali della finzione televisiva, le organizzazioni vere da quelle ideate da Gerry e Sylvia Anderson e ... "il naufragar m'è dolce in questo mare", si arriva in pieno alla nascita e alla descrizione della S.H.A.D.O., della sua struttura, del suo personale.

Oggi

Come dicevo il telefilm sarebbe improponibile oggi. A differenza di "Star Wars" nato pochi anni dopo, nel 1977, che conta milioni di fan in tutto il mondo, a differenza di "2001 Odissea nello spazio" che ancora oggi fa nascere installazioni artistiche di moniliti in tutto il mondo, "UFO" resta solo nella memoria di chi l'ha visto da bambino o da giovane.
Questo libro fa un'operazione coraggiosa e tutto sommato imponente per contestualizzare gli avvenimenti del telefilm con la storia. Però se si torna con i piedi per terra, si fa per dire trattandosi di UFO, non ci si ritrova molto con la diversità delle astronavi avvistate ormai quotidianamente, con le velocità ben superiori a quella della luce, col fatto che una civiltà così avanzata da arrivare sulla terra da distanze immense lo faccia solo per recuperare qualche organo umano (che poi magari contrattando potrebbero averlo con mezzi pacifici).
Eppure qualcosa di attuale c'è!
La notizia è di una ventina di giorni fa:

Un segnale misterioso, ricevuto da alcuni astronomi sulle onde radio e proveniente dalla stella Proxima Centauri, facente parte del sistema stellare più vicino a noi, è già da diversi mesi oggetto di profondi studi da parte di un team di ricercatori del progetto Breakthrough Listenfin da quando è stato ricevuto per la prima volta. Dopo diversi mesi, gli stessi ricercatori ancora non hanno trovato una spiegazione sull’origine del segnale.

Gli extraterrestri di "UFO" arrivano proprio da lì, da Alfa Centauri, il sistema stellare di cui fa parte anche Proxima Centauri.
Forse gli Anderson hanno anticipato troppo ambientando la storia nel 1980?



Autore: Moreno Tambellini
Titolo: Storia della S.H.A.D.O.
Tipologia: brossura
Dimensioni: 20,4 x 29,5 cm
Pagine: 77
Anno di pubblicazione: prima edizione Settembre 2020

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Galleria di immagini


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


* HOME * * LIBRI *